Welink Builders Welink Builders
Il gres porcellanato: un materiale duraturo e di design

Il gres porcellanato: un materiale duraturo e di design

Welink Builders

Welink Builders

Il gres porcellanato: un materiale ultraresistente

I materiali impiegati per il pavimento sono tantissimi: dal tradizionale parquet per gli ambienti accoglienti, al sofisticato marmo per gli ambienti eleganti, passando per il cotto che definisce un ambiente rustico. Poi c’è la porcellana, il materiale più utilizzato. Una sottocategoria di pavimento in porcellana è il pavimento in gres porcellanato. In questo articolo spiegheremo quali sono i vantaggi di questo materiale davvero eccezionale.

 

Si tratta di un materiale estremamente versatile, che si adatta a tutti gli stili e a tutti gli ambienti, siano essi cucine, bagni o camere da letto.

 

Ma che cos’è di preciso?

Una porcellana più resistente

I normali pavimenti in ceramica possono anch’essi abbinarsi a qualsiasi stile e a qualsiasi ambiente. Ne troviamo di tutti i tipi: classici, moderni, con finitura lucida o matt. Hanno però un difetto: la superficie tende ad usurarsi con il calpestio, graffiandosi e, inoltre, a scheggiarsi, cosa che in una casa avviene di frequente a causa della caduta di oggetti.

 

Quando parliamo di gres porcellanato parliamo sì di ceramica, ma di un particolare tipo, molto più resistente. Questa resistenza si deve ad una maggiore compattezza della ceramica.

 

Strutturalmente una piastrella in gres porcellanato si compone di due parti: il supporto, che conferisce la resistenza tanto apprezzata di questo materiale, e la superficie, che definisce il design della piastrella.

 

A sua volta la superficie può essere smaltata o direttamente colorata.

Gres a tutto spessore e smaltato

Proprio per quest’ultima suddivisione, possiamo classificare il gres porcellanato in gres a tutto spessore e gres smaltato.

 

Il gres porcellanato a tutto spessore è, in pratica, realizzato unicamente con lo stesso impasto e presenta la stessa colorazione in qualsiasi parte della piastrella. Questa caratteristica fa sì che anche se la piastrella dovesse scheggiarsi, il danno si noterebbe poco.

 

Più delicato è invece il gres porcellanato smaltato. In questo caso, appunto, la superficie è rivestita di uno smalto che può assumere diverse colorazioni o finiture.

 

Ad esempio, ci sono gres porcellanati smaltati che emulano marmi, con le caratteristiche striature di colore e la tipica lucentezza; altri, invece, riproducono le venature del legno per un effetto parquet.

 

È chiaro il perché questo tipo di gres sia più delicato: la superficie potrebbe scheggiarsi, soprattutto nei pavimenti con finitura lucida e, in quel caso, il danno sarebbe più evidente.

I pregi del gres porcellanato

La sua particolare composizione di argille naturali ed il fatto che sia porcellanato fanno sì che il gres resista egregiamente a tutte le condizioni che possono presentarsi all’interno di un’abitazione e negli spazi aperti. In particolare, dato che un materiale porcellanato è definito tale solo se assorbe meno del 0,5% dell’acqua, il gres porcellanato è perfetto anche per gli ambienti esterni, dove resiste immutato anche se soggetto agli agenti atmosferici.

 

Il suo successo è dovuto anche all’ottima resistenza al calpestio: questo significa che il pavimento durerà e sembrerà come nuovo per moltissimo tempo, richiedendo meno manutenzione e, soprattutto, facendo risparmiare i soldi per un’eventuale sostituzione. Resiste molto bene anche all’azione degli agenti chimici.  

La posa

A differenza di altri rivestimenti, come ad esempio il pavimento in laminato, la posa di un pavimento in gres porcellanato richiede l’intervento di un tecnico specializzato. La tecnica che si utilizza è quella classica: bisogna utilizzare la colla e rispettare doviziosamente le distanze per ottenere un effetto omogeneo e ordinato. Inoltre, una mano esperta avrà cura di posare il pavimento in gres porcellanato in modo tale da non creare antiestetici e fastidiosi gradini.

Manutenzione e pulizia

Come già detto, il gres porcellanato richiede scarsa manutenzione. Si tratta di un materiale molto resistente che non ha bisogno di particolari cure.

 

La pulizia è semplicissima: vista la sua ottima impermeabilità, il gres porcellanato non assorbe liquidi. Le macchie rimangono quindi in superficie ed è possibile eliminarle con un semplice panno umido.

 

Inoltre, per la pulizia in generale, è possibile utilizzare uno dei tantissimi detersivi per pavimenti disponibili sul mercato.

Un materiale economico

Se parliamo di prezzi, il gres porcellanato è per tutte le tasche. Ci sono ovviamente diversi tipi di qualità ma, in generale, anche quelli più economici svolgono bene il loro lavoro.

 

Inoltre, grazie alla possibilità di dargli diverse forme, colori e finiture, permetti di ricreare l’effetto di materiali costosi a prezzi decisamente competitivi. Tra le finiture più apprezzate, ad esempio, ci sono quella effetto marmo e quello effetto legno. L’effetto è molto simile ai materiali originali ma il costo è nettamente inferiore.

Sei un Professionista Edile?

Fai conoscere la tua impresa su Welink Builders