Welink Builders Welink Builders
immobile-professionista-edilizia

Fate controllare il vostro immobile da un professionista dell'edilizia per migliorare la vostra vendita

Welink Builders

Welink Builders

Spesso lo si dimentica, ma la vendita di un immobile comporta una responsabilità nei confronti dell'acquirente. Il proprietario di un immobile ha l'obbligo di offrire un appartamento o una casa privi di difetti o di informare l'acquirente di eventuali irregolarità. Per tutelarvi (ma anche per vendere meglio), scoprite in questo articolo un approccio poco diffuso: la verifica del vostro immobile da parte di un professionista dell'edilizia.

 

Perché far controllare il vostro immobile?

Completamento della diagnostica obbligatoria della proprietà

La vendita di un immobile è accompagnata da una serie di diagnosi tecniche obbligatorie da fornire all'acquirente. Diagnosi delle prestazioni energetiche, rilevamento dell'amianto, conformità dell'impianto elettrico, verifica della superficie abitabile: tutti questi documenti attestano le condizioni dell'immobile al momento della vendita secondo diversi punti di controllo essenziali. 

 

Tuttavia, sono relativamente mirati e nessuno di essi si concentra sull'edificio stesso. Lo stato dei pavimenti, l'impermeabilizzazione, la struttura portante o la presenza di umidità non vengono esaminati prima della vendita. Gli agenti immobiliari possiedono alcune conoscenze tecniche derivanti dalla loro esperienza, ma non sono autorizzati a produrre una perizia tecnica "ufficiale". 

 

Un controllo preliminare alla vendita è come un'ispezione tecnica dell'immobile, che integra le perizie obbligatorie. Naturalmente, questo non è attualmente obbligatorio e rimane su iniziativa del venditore (o dell'acquirente).

 

Evitare il rischio di controversie legali

Il proprietario è tenuto a informare l'acquirente di eventuali difetti o anomalie di cui è a conoscenza prima della vendita dell'immobile. Alcuni di questi difetti possono essere inclusi nelle relazioni tecniche obbligatorie, dimostrando che l'acquirente ne era a conoscenza al momento della firma del compromesso di vendita. 

 

Tuttavia, alcuni difetti non visibili possono esistere prima della transazione senza che il proprietario ne sia a conoscenza. È quindi difficile dimostrare l'ignoranza di questo difetto se l'acquirente subisce un danno o è obbligato a eseguire lavori di riparazione. Un rapporto di perizia completo fornito all'acquirente prima del perfezionamento della transazione potrebbe essere una prova inconfutabile dell'assenza di difetti al momento della vendita. Oppure, nella situazione opposta, la prova che il futuro proprietario era effettivamente a conoscenza dei difetti prima di impegnarsi nell'acquisto dell'immobile. 

 

Rassicurare i potenziali acquirenti 

L'acquisto di un immobile può essere fonte di ansia, soprattutto se si tratta di una vecchia casa da ristrutturare. Molti acquirenti che desiderano intraprendere una ristrutturazione hanno in realtà poche conoscenze tecniche al momento dell'acquisto. Per questo motivo, spesso si hanno difficoltà a decidere se acquistare una casa o un appartamento senza conoscere del tutto i vincoli tecnici e di bilancio che bisognerà affrontare. 

 

Una relazione tecnica neutrale sulle reali condizioni dell'immobile in vendita può informarli in modo trasparente e "spingerli" a fare un'offerta di acquisto (se la relazione è favorevole, ovviamente). 

 

Sapere che l'impermeabilizzazione è in buone condizioni, che non ci sono grossi problemi strutturali o che non è necessario sostituire costose attrezzature è un sicuro segnale di sicurezza!

 

Vendete meglio la vostra proprietà

Un proprietario venditore che afferma che la sua proprietà non presenta difetti a volte non è sufficiente a ispirare fiducia. Per diffidenza, o approfittando dell'assenza di un documento ufficiale come una diagnosi, gli acquirenti possono essere tentati di negoziare il prezzo di vendita al ribasso. 

 

Uno studio oggettivo condotto da una terza parte attesta le condizioni del vostro immobile (buone o cattive). Se non ci sono problemi, potete usare questo argomento per rifiutare le richieste di negoziazione ed eventualmente giustificare il vostro prezzo. In caso contrario, è possibile adeguare il prezzo di conseguenza o intraprendere un intervento di riparazione a seconda della sua entità. 

 

Chi bisogna contattare per far controllare la propria proprietà?

Un professionista dell'edilizia specializzato

La prima possibilità per il controllo del vostro immobile, è quella di contattare direttamente un professionista dell'edilizia (o più professionisti, a seconda della situazione). Ad esempio, se avete dubbi sulle condizioni del vostro tetto, potete contattare un carpentiere o un conciatetti per effettuare una diagnosi. È inoltre possibile far eseguire ulteriori diagnosi per verificare le condizioni dell'immobile (diagnosi dell'umidità o delle infiltrazioni d'aria per migliorare l'impermeabilità della casa). 

 

Se necessario, se il vostro immobile necessita di riparazioni, questo professionista può inviarvi un preventivo. Potrete quindi decidere se eseguire voi stessi i lavori o trasmettere il preventivo all'acquirente, dimostrando così di averlo informato dei difetti. 

Si noti che se non ci sono difetti, è molto raro che il professionista edile invii un certificato che attesti la sua responsabilità dopo la visita. 

 

Un ispettore edile

L'ispettore edile è una professione poco conosciuta nel campo delle costruzioni. Intervengono in molte situazioni che richiedono competenze sulla conformità degli edifici e sul rispetto delle norme. L'ispezione di un immobile prima della sua messa in vendita rientra quindi nelle sue competenze.

 

L'ispettore può essere incaricato dal venditore, dall'acquirente o lavorare in collaborazione con le agenzie immobiliari. La missione dell'ispettore è quella di verificare l'immobile in vendita studiandone la conformità alla normativa vigente e lo stato di tutte le opere che lo compongono (struttura, aspetto esterno e attrezzature). Può anche esprimere un parere sulla coerenza del prezzo di vendita con le condizioni dell'edificio. Tuttavia, il suo ruolo non è quello di stimare il prezzo dei lavori di riparazione. 

 

Dopo la visita, viene inviato al richiedente un rapporto di ispezione dettagliato. Questo documento elenca i difetti riscontrati (indipendentemente dalla loro importanza) in base a un elenco prestabilito di punti di controllo. Si prega di notare che questo documento è solo fattuale. Fornisce una valutazione oggettiva dello stato di conservazione di un edificio in un determinato momento (proprio come una diagnosi dell'amianto, ad esempio). I venditori o gli acquirenti sono quindi liberi di decidere se effettuare o meno i lavori o acquistare l'immobile. 

 

Un ufficio di progettazione specializzato

Un'altra possibilità, ancora piuttosto rara, è quella di ricorrere ai servizi di uno studio di progettazione specializzato. Questa soluzione viene spesso presa in considerazione se si sospetta un problema strutturale importante o se un immobile ha difficoltà a trovare un acquirente.

 

Ad esempio, se la diagnosi delle prestazioni energetiche rivela prestazioni scarse e questo difetto rappresenta un reale ostacolo alla vendita, è possibile ricorrere ai servizi di uno studio di progettazione termica. Quest'ultimo sarà in grado di individuare i punti deboli della vostra casa e di proporvi un elenco di soluzioni per la ristrutturazione energetica del vostro immobile. Naturalmente, questo comporta dei costi e dovrebbe essere preso in considerazione solo se si hanno difficoltà a vendere.

 

Esistono anche studi di progettazione acustica competenti per trovare soluzioni ai principali problemi di inquinamento acustico (autostrada, vicinanza a un centro città trafficato o a un quartiere rumoroso) o studi specializzati in strutture che possono consigliare la fattibilità di aperture in una parete portante. 

 

Ultima possibilità: contattare un architetto o un interior designer. Se il vostro immobile è vecchio e necessita di importanti lavori di ristrutturazione, è possibile che i vostri acquirenti trovino difficile pianificare il futuro. Uno studio di fattibilità realizzato da un architetto, insieme a un preventivo di spesa, potrebbe sbloccare la situazione e dare il via alla vendita. 

 

Un controllo pre-vendita, a prescindere dalla sua natura, è spesso vantaggioso sia per il venditore che per l'acquirente. Il venditore gode della tranquillità di sapere che tutte le informazioni relative all'immobile vengono trasmesse all'acquirente, senza il rischio di una successiva controversia. L'acquirente, dal canto suo, dispone di tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione e può impegnarsi all'acquisto di un immobile con tranquillità, senza il rischio di spiacevoli sorprese.

Sei un Professionista Edile?

Fai conoscere la tua impresa su Welink Builders