Welink Builders Welink Builders
Pavimento in laminato: una soluzione economica ma d'effetto

Pavimento in laminato: una soluzione economica ma d'effetto

Welink Builders

Welink Builders

Pavimento in laminato: composizione e vantaggi

Quando si costruisce casa, una delle scelte più importanti e più difficili riguarda il pavimento. Si tratta di un elemento fondamentale che caratterizza l'abitazione. È possibile scegliere tra infiniti modelli di forma, dimensione, colorazione e finitura diversa.

 

Quando si sceglie un pavimento è necessario valutare la dimensione dell'ambiente, l'esposizione alla luce e, non ultimo, l'arredo. Tutto ciò è necessario per creare un ambiente accogliente, luminoso ed armonioso. Non vanno trascurati poi i costi e la posa in opera: soprattutto in quest'ultimo caso, ci si deve assicurare che il massetto sottostante sia perfettamente livellato, pena la rottura del pavimento.


Fu negli anni '90 che l'utilizzo del laminato iniziò ad essere più consistente: si trattava di una soluzione economica e facile da mettere in posa. Negli ultimi anni, il pavimento in laminato viene sempre più scelto grazie ai suoi numerosi vantaggi, sia in termini di qualità, sia in termini di design. In particolar modo il pavimento laminato è un'ottima alternativa al pavimento in legno, ben più costoso e che necessita di una cura maggiore.

Laminato: cos'è

Il laminato, insieme al melaminico, fa parte della famiglia dei così detti "legni nobilitati". Si tratta di un derivato del legno composto da uno strato più interno in truciolato rivestito da una carta impregnata nella resina melaminica.

 

La differenza tra nobilitato e melaminico non riguarda tanto il materiale che, come detto, è quasi sempre truciolato (ma può essere anche faesite od OSB), quanto lo spessore dello strato di resina che riveste il pannello. Nel melaminico questo strato è più sottile rispetto al laminato che, quindi, risulta essere più resistente. Questa differenza rende il melaminico molto utilizzato per la realizzazione di mobili e, soprattutto, molto impiegato nelle cucine per la sua buona resistenza.

 

Oltre alle caratteristiche più prettamente tecniche che vedremo in seguito, il laminato è molto apprezzato perché estremamente versatile in termini di design. È infatti possibile ottenere qualsiasi tipo di colorazione, effetto e finitura. Questa sua caratteristica permette di coniugarlo per abbinarsi a qualsiasi tipo di arredo, sia esso moderno o classico.

 

La resina melaminica rende la superficie del laminato (ma anche del melaminico) resistente a graffi, cambiamenti causati dal passare del tempo e dai raggi UV ed impermeabile. Tutte caratteristiche perfette per un pavimento.

Struttura del pavimento in laminato

Visti i pregi di questo materiale, combinati alla sua economicità, il suo impiego nel rivestimento delle superfici ha riscosso parecchio successo.

 

Il pavimento in laminato, proprio per il suo utilizzo, ha una struttura un po' diversa da un normale pannello in laminato. In questo caso il materiale più utilizzato non è il truciolato ma il pannello in HDF o MDF. La sua struttura è così composta:

  • controbilanciatura: è il primo strato, quello che dovrà stare a contatto con il suolo; serve ad impedire deformazioni della doga;
  • pannello in HDF o MDF: si tratta dello strato più consistente del pavimento, quello che dà spessore e sostegno;
  • stampa: incollata sopra il pannello in HDF o MDF è quella che definisce il design di un pavimento in laminato. Le stampe più utilizzate sono quelle effetto legno, anche se non mancano stampe monocolore o con altri effetti;
  • overlay: è l'ultimo strato di resina trasparente che rende il pavimento resistente ai graffi ed impermeabile.

Quali sono i vantaggi?

Uno dei vantaggi che hanno reso il laminato tra i rivestimenti più scelti è la sua facilità e velocità di posa. Non sono infatti previsti particolari interventi ed è possibile posarlo anche su un pavimento esistente, cosa che lo rende perfetto per una ristrutturazione.

 

Proprio per la facilità della posa, è scelto anche perché non è necessario l'intervento di uno specialista: basta avere un po' di passione per il fai da te per ottenere un buon risultato.

 

Altra caratteristica di un pavimento in laminato è la resistenza ai raggi UV, cosa che lo lascia immutato anche con il passare degli anni.

 

Come già detto, la resina melaminica impermeabilizza il laminato che, di conseguenza, è indicato anche per luoghi umidi, come ad esempio il bagno, o dove è facile che possa cadere acqua a terra, come la cucina.

La qualità

In molti nutrono la preoccupazione che un pavimento in laminato non sia abbastanza resistente. In realtà a seconda delle proprie esigenze e del luogo in cui viene posato, è possibile scegliere tra 6 classi di resistenza, dalla prima, la meno resistente, fino alla sesta, molto impiegata in luoghi come uffici e locali affollati.

 

In ogni caso, qualunque sia l’utilizzo di destinazione, le caratteristiche che bisogna prendere in considerazione quando si vuole comprare il laminato sono lo spessore, la composizione e la tipologia di overlay. Sono questi tre elementi che determinano la qualità di un buon pavimento in laminato.

Sei un Professionista Edile?

Fai conoscere la tua impresa su Welink Builders